Mare
Mare

Con questa scena è possibile creare paesaggi marini animati. La superficie dell’acqua è perturbata da due tipologie di onde, ottenute attraverso l’applicazione di differenti mappe procedurali nel canale “Bump”: un “Fractal Noise” per le onde più grandi, e due “Crumple” d’intensità diversa per le alterazioni locali. Entrambe sono animate da due “Nul objects”.
Inoltre dei gradienti applicati in diversi canali hanno permesso di sfumare la linea dell’orizzonte altrimenti troppo netta. Il movimento della sorgente di luce che simula il sole, consente di conferire alla scena varie condizioni d’illuminazione diurna.

Environment.zip (Download 3 Kb.)